...E ANDIAMO AVANTI!...E ANDIAMO AVANTI!Fratelli d'Italia

Saturday, February 11, 2006

Berny reloaded

Berny ci riprova. Dato che la parte non omofoba del pianeta non ci pensa proprio a filarselo, il nostro chiama a raccolta i suoi, creando l'«osservatorio permanente sugli abusi illiberali del "politicamente corretto" e sulla normalizzazione culturale in Tocqueville». Nientemeno. Tante parole difficili solo per fare il verso a noi umili operai dei diritti civili. E' troppo, bastava un "ditelo che difendete i frosci pecché siete frosci anche vvoi" e avremmo capito lo stesso. Vabbé, magari restituiremo il favore una volta finita la nostra convalescenza. Per ora, porgiamo a Berny i nostri più sentiti auguri per il suo ambizioso progetto, anche se non ne ha bisogno: intorno a sé, infatti, ha raccolto una squadra davvero d'eccezione: Vandeaitaliana, Alef, Gino, e altri grossi calibri del panorama culturale medievale.

Dite quello che volete, ma a me Berny sta simpatico. Con la sua parlata oxfordiana (sic), armato della quale si impergola in ragionamenti strampalati per dimostrare l'indimostrabile. Con quel suo modo tutto particolare di delegittimare chi non la pensa come lui. Si scalda, talvolta si incazza, Berny. E' abbastanza agevole capire quando, perché in quei momenti la parlata oxfordiana raggiunge dei parossismi linguistici irripetibili. E' uno che ci mette passione, Berny, nessuno lo può negare. Negli animi nobili, la passione non manca mai.

Berny, non volermene se ho tessuto le tue lodi, perché ho detto il vero. E riguardo a quella piccola scaramuccia sul fatto che l'omosessualità sia o meno una malattia, consideriamola chiusa. Dice infatti Luca (4, 23): «Medico, cura te stesso.»