...E ANDIAMO AVANTI!...E ANDIAMO AVANTI!Fratelli d'Italia

Thursday, January 19, 2006

Indichiamo la porta ai razzisti

Rispondo a questo genio che mi da del "droite caviar / paladino dei pederasti / privo di coerenza", cogliendo anche l'occasione per dire la mia su un altro paio di cosette, ampliando un commento che ho fatto da Daw.

Prima tocca al genio, poi alle considerazioni. Oltre a Vandeaitaliana, ho invitato a leggere tutti i vandeoidi, quelli che "i gay soffrono perché non sono normali":
1) dovevi beccarti del razzista e invece ti sei preso dell'imbecille: ti è andata bene.
2) "[gli omosessuali] soffrono di una condizione che definire naturale mi sembra d'avanguardia". Se tu rappresentassi la destra, preferirei essere udeur-leninista (ma al massimo rappresenti te stesso, quindi niente udeur-leninismo).
3) a te deve sembrare d'avanguardia un po' tutto, dato che:
3a) attribuisci alle parole 'pederasta' e 'imbecille' il significato che avevano duemila anni fa
3b) sostieni tesi mediche alla "masturbarsi fa diventare ciechi/brufolosi/mastelliani" bocciate dalla scienza moderna (oltre che dal buonsenso, ma quello non si pratica con la stessa costanza), e sostenute ormai solo con argomenti da catechismo o da sudafrica dell'apartheid.
4) si può sapere cosa c'entra la tua passione per i manuali delle giovani marmotte con questo discorso??

Può bastare, nella remota possibilità che si faccia vivo. Ora passo le considerazioni:

Tocqueville è un aggregatore di blog liberali, NON un aggregatore liberale di blog. Segue (o dovrebbe seguire) le regole previste in tutti gli altri aggregatori: il divieto assoluto di operare a) atti illeciti, minatori, diffamatori. b) razzismo e altre forme di discriminazione.
Da questi punti fermi, possiamo dibattere sulla qualità di opinioni come queste e queste. Se stabiliamo che si tratta di apologia di razzismo, allora che si prendano provvedimenti. Se invece si tratta di una mera differenza di vedute, vale quanto ho scritto anche qui: per una semplice opinione diversa, non si prende il forcone e si scatena un pogrom.
Da Daw ho scritto "E' giusto denunciare posizioni intolleranti, ma è a sua volta intollerante cacciare chi le esprime. Tocqueville NON HA un pensiero unico, cercare di individuarlo sarebbe assurdo, esistono solo alcuni princìpi e una moltitudine di voci. Tocqueville funziona perché dà valore aggiunto alla discussione, all'iterazione tra i singoli blog. Qualcuno dice cazzate? Gridiamo il nostro sdegno, ma spieghiamo anche le nostre ragioni. Non mi sembra che i post omofobi siano stati aggregati in homepage, e allora perché questi istinti forcaioli e scissionisti?". Aggiungo, per chiarezza, che vale quanto ho detto all'inizio: a scrivere le proprie opinioni si può risultare, talvolta, intolleranti - contro gli udeur/leninisti, ad esempio ;) - ma cosa diversa sono il razzismo, la discriminazione, che sono inaccettabili.