...E ANDIAMO AVANTI!...E ANDIAMO AVANTI!Fratelli d'Italia

Friday, January 27, 2006

Il lager dentro

«La ricettività delle grandi masse è molto limitata, la loro intelligenza scarsa, ma la loro capacità a dimenticare è enorme»
da Mein Kampf, di Adolf Hitler

Oggi è la giornata della memoria.
Che senso ha questa definizione per noi nati dopo, troppo dopo? Come possiamo ricordare qualcosa che non abbiamo mai visto, sentito, vissuto sulla nostra pelle? Ci sforziamo di ricordare, oggi, qualcosa di visto in un film, di letto in un libro o sul giornale, di sentito dire. Ci riempiamo la bocca di concetti astratti come “male assoluto”, “sei milioni di morti”, “camere a gas”, come se qualcuno di noi nati dopo fosse davvero in grado di evocare l’inevocabile. Quante sono sei milioni di persone? Messe una dietro l’altra, formerebbero una fila lunga quanto la muraglia cinese. Qualcuno è in grado di evocare, nella sua mente, l’orrore?

No, è impossibile. Me ne sono convinto definitivamente in un giorno di pioggia di due anni fa.
In quell’occasione ho ricevuto l’invito a partecipare ad un incontro con un reduce dai campi di sterminio nazisti, Luigi Bozzato. Non ricordo le mie esatte aspettative al momento di accettare l’invito. Ero curioso, ma non particolarmente. In fondo non importa, perché le parole di quel signore di ottantatre anni me le porto ancora scolpite dentro.

Continua su Stop al razzismo